Natale a Rio

Vacanze ai Caraibi: De Sica e Ghini si raccontano

Come ogni anno, anche per questo fine 2015 la sfida cinematografica la si avrà tra i due classici cinepanettoni: quello di Massimo Boldi da una parte e quello di Christian De Sica dall'altra (anche se in realtà se ne aggiungeranno di nuovi, come ad esempio quello che vede come protagonisti i comici Lillo e Greg). Le attenzioni sono ora concentrate su Vacanze ai Caraibi, cinepanettone di Neri Parenti che come da tradizione giungerà nelle sale in prossimità del Natale e che vedrà come suoi attori principali Christian De Sica e Massimo Ghini. Due "mascalzoni", come amano definirsi loro stessi!

Il film è come al solito caratterizzato da una trama molto semplice e intuitiva, poiché abbiamo ormai imparato come i film di Natale non ambiscano di certo a riempire di sostanza le loro trame, preferendo invece un qualcosa di più soft e alla mano: "La storia non trova nulla di particolarmente elaborato: io - chiarisce De Sica - scopro che mia figlia ha una relazione con lui (Massimo Ghini, ndr). Ma non la prendo proprio bene perchè è pur sempre un mio coetaneo! Poi tra l'altro si finge ricco ma non c'ha proprio na lira, è uno squattrinato per eccellenza".

E alla domanda su come reagirebbe se scoprisse mai sua figlia Maria Rosa, età 27 anni, che se la fa con uno molto più grande di lei, Christian come scontato che fosse la butta sulla battuta: "Bene, purchè sia benestante, vero e sia nelle condizioni di mantenere il padre". Ma tornando serio la risposta non è che sia molto diversa, perchè secondo l'attore ciò che più conta in una qualsiasi storia d'amore è che l'amore, appunto, ci sia e sia vero: "Non sono mai stato geloso di lei - ammonisce - perchè credo che l'unica cosa rilevante è che non abbia delusioni, se sei serena puoi prendere le scelte che ti pare".

Ma se Christian De Sica ha detto la sua, che ne pensa invece Massimo Ghini in merito ad una eventuale circostanza di questo tipo? "I miei (Lorenzo e Camilla di 21 anni, Leonardo di 19 e Margherita di 16, ndr) non mi danno preoccupazioni molto semplicemente perchè non si fidanzano". Papà Ghini giura che "glielo dico di tanto in tanto", ma i suoi figli non sembrano interessati a gettare le basi per una storia d'amore!

Insomma tanto al primo quanto al secondo l’energia non manca affatto, tanto è vero che pur non avendolo ancora visto siamo pronti a scommettere che Vacanze ai Caraibi sarà l’ennesimo film di successo, il cinepanettone che ci accompagnerà verso la fine di questo anno con tanta leggerezza e l’occasione utile per gettarci alle spalle i pensieri e regalarci qualche sana risata. Con uno scenario molto bello a fare da sfondo (sebbene i due ammettano di non essersi goduti la location per via di una umidità pazzesca), con attori del loro calibro e con una scaletta fedelmente improntata alla leggerezza, questo film varrà la pena di essere visto!